Bettotti Patrizia

CODI/06 Violino

Dipartimento:

Strumenti ad arco e a corda

Insegnamenti:

  • DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO (Triennio)
    • Prassi esecutive e repertori I, II e III
  • DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO (Biennio)
    • Prassi esecutive e repertori I e II

Biografia:

Si avvicina fin da piccola al violino, premiata in concorsi nazionali e internazionali.
Classificata al primo posto al Concorso indetto dall’Orchestra della Toscana, ne fa parte dal 2000 al 2022.
Collabora come Spalla dei Primi Violini con l’Orchestra Sinfonica Siciliana,  l’Orchestra del Teatro Goldoni di Livorno,  l’Orchestra  Mozart e Milano, come Concertino dei Primi Violini con Gli Archi della Scala, come  Concertino dei Primi Violini  e Spalla dei Secondi Violini con l’Orchestra A. Toscanini di Parma e  con l’Orchestra della Toscana.   Violino di spalla dell’orchestra di Pino Donaggio per la registrazione delle sue colonne sonore. Si  é esibita  con Radovan Vlatkovic, Michele Campanella, Giovanni Sollima, Salvatore Accardo, Mario Brunello, Fabrizio Meloni, Bruno Canino, Michele Campanella, Judith Liber, Alirio Diaz, Maxim Vengerov, James Galway, Giovanni Sollima, Andrea Tacchi, Bin Huang, Angelo  Stefanato, Augusto Vismara…
Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica della RAI, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra della Toscana, l’Orchestra Sinfonica “A. Toscanini”, l’Orchestra Haydn di BZ e TN, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.
Si dedica con passione alla musica da camera, si é esibita come solista e in moltissime formazioni cameristiche e  in gruppi da camera quali Carme – Società Italiana di Musica da Camera, I Virtuosi Italiani, gli Archi della Scala, I Cameristi dell’ORT, l’European Music Project, la Camerata Strumentale di Santa Cecilia di Roma.
Fondatrice del ‘Trio d’archi di Firenze’  e dedicataria del ‘Trio per Archi” di Carlo Boccadoro pubblicato da Ricordi.
Si esibisce in duo violino-pianoforte con Andrea Dindo e Marco Grisanti, in Trio con pianoforte con Corrado Ruzza e Giancarlo Trimboli  e fa parte del Sestetto d’Archi dell’ORT dalla sua fondazione.
Ospite di importanti stagioni e festival: Biennale di Venezia, Concerti del Quirinale dalla Cappella Paolina (diretta RADIO3RAI), Carnegie Hall di New York, Hong Kong Arts Festival, Teatro Coliseo di Buenos Aires, Festival Musica di Strasburgo, Tuscan Sun Festival (Teatro La Pergola), Festival Play it di Firenze, Performing Art Center di Pechino, Presidenza Repubblica Tanzania, Menuhin Festival Musiksommer, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Bellas Artes Festival Mexico, Festival d’Avignon, Musica Insieme Bologna, Unione Musicale Torino, IUC La Sapienza Roma, I Suoni delle Dolomiti, Stresa Festival, Spinacorona Festival, Stagione del Teatro Petruzzelli, Gli Amici della Musica di Verona, Festival Kvarner Opatija.
Ha collaborato come violino solista con Giorgio Barberio Corsetti, Mario Martone e Ninetto Davoli al Festival di Avignone per “Histoire du Soldat” di Igor Strawinsky, in ‘Medea’ di Benda con Maddalena Crippa; ha lavorato con Tullio Solenghi in un progetto dedicato a Mozart e all’esecuzione del Trio per violino, viola e violoncello K 563, con Stefania Rocca in un progetto dedicato alla musica francese per violino, clarinetto e pianoforte insieme ad Andrea Dindo e Giampiero Sobrino; con Andrea Dindo e Renato Carpentieri si sta esibendo in un progetto dedicato alla Sonata Kreutzer di L. van Beethoven, con Lucrezia Lante della Rovere  in un progetto Tchaikovsky-Dickinson, con Giampiero Ingrassia in un meraviglioso spettacolo su Puccini, con    Ennio Morricone, Nicola Piovani, Tan Dun, Nanni Moretti, Luis Bacalov, Franco Battiato, Lucio Dalla, Stefano Bollani, Riz Ortolani, Mauro Pagani, Uri Caine, Ludovico Einaudi,  Noa…
Ha recentemente collaborato come Violino di Spalla a  ‘The Big Farewell Tour’ dei  Manhattan Transfer.
Ha effettuato tournèe in Giappone, Cina, Stati Uniti (Carnegie Hall), Argentina, Brasile, Messico, Uruguay, Cile, Perú, Ecuador, Tanzania, Austria, Croazia, Belgio, Francia, Germania, Portogallo, Spagna, Svizzera e Principato di Monaco.
Ha registrato per la RAI ed ha inciso per Fonit Cetra, Ricordi, Arts-Pilz, Phoenix Classics, Sony Classic, EMA Vinci Records e Naxos come solista, come Spalla dei Primi Violini, in duo ed in formazioni cameristiche ottenendo prestigiosi riconoscimenti (Premio Abbiati) e premi della critica (Five stars Classic CD).
Ha inciso per Luna Rossa Classic il II volume dell’integrale dei Duetti per due violini di Viotti insieme al violinista Franco Mezzena. L’incisione  è stata utilizzata come colonna sonora del Film Napoleon del regista Ridley Scott, interpretato dal Premio Oscar Joaquin Phoenix.
Ha eseguito e inciso  prime assolute di compositori contemporanei con composizioni a lei dedicate: Pino Donaggio, Edoardo Bruni, Carlo Boccadoro, Bruno Moretti, Vincenzo Saldarelli…
Da anni si dedica alla didattica insegnando violino al Conservatorio di Milano, di Cuneo, di Campobasso, di Modena e  di Bologna, docente e Tutor nell’ambito di Arezzo International Master Class 2015, docente all’International Music Masterclasses della Scuola Italiana d’Archi Mantova 2020 e al Forlí Summer Festival 2023 della Scuola Italiana d’Archi.

É Docente Titolare della Cattedra di Violino al Conservatorio Bonporti di Trento.

É membro di giurie e commissioni di concorso.

Patrizia Bettotti suona un bellissimo Jules Joseph Grandjon del 1847, uno Josef Klotz ed un prezioso Antonio Pandolfi del 1730.

ººººº

Conosco Patrizia Bettotti  da anni, abbiamo suonato insieme molte volte e  in svariate formazioni  cameristiche e, nel mio ruolo di direttore, ho avuto la sua collaborazione come spalla dei primi violini in orchestra.

Riconosco in lei un’ottima preparazione tecnica e una grande sensibilità musicale, uno spirito collaborativo e  una grande serietà nei confronti della professione.’

      Stefano Pagliani – Violino di Spalla Orchestra del Teatro alla Scala

 

 Da nove anni sono direttore principale dellOrchestra della Toscana, compagine di cui fa parte Patrizia Bettotti, che ha collaborato con me in molte produzioni.

Proprio a seguito di questa intensa collaborazione, ho avuto modo di apprezzare le sue qualità violinistiche e musicali, e posso affermare, con consapevolezza, che Patrizia Bettotti é una valente violinista e una seria professionista.

Musicista attenta e sensibile con spiccata personalità.      

         Daniele Rustioni – Direttore d’Orchestra

  

‘Patrizia Bettotti ha collaborato con me in occasione di una serie di concerti, nel corso dei quali ho potuto constatare le doti tecniche, la sensibilità artistica e la capacità di adattamento.’

      Shlomo Mintz – Solista

  

‘Patrizia Bettotti é una delle violiniste italiane più complete che abbia incontrato negli ultimi vent’anni.

Ho incontrato Patrizia Bettotti a Firenze, quando sono stato invitato a suonare e dirigere l’eccellente Orchestra della Toscana.

Tra molti musicisti di prim’ordine di questa orchestra, Patrizia spicca per le sue meravigliose qualità sia come violinista leader dell’ORT che  come camerista.’

         Dmitry Sitkovetsky – Solista

 

Conosco Patrizia Bettotti da molti anni e ho avuto modo di apprezzare le sue ottime doti violinistiche sia in orchestra che nellambito cameristico, oltre alla serietà professionale e allonestà e affidabilità della persona.

         Daniele Giorgi – Violino di Spalla Orchestra della Toscana

 

Posso definirla una violinista completa.

Oltre alla tecnica impeccabile, possiede una sensibilità musicale sopraffina, qualità per cui la considero una musicista fra le più interessanti della sua generazione.

      Franco Mezzena – solista a didatta

Le nostri sedi: dove nasce tutto.

Via S. Giovanni Bosco, 4
Trento

Via Largo Marconi, 5
Riva del Garda

Via Vittorio Veneto, 43
Trento

Via Giuseppe Verdi, 30
Trento